Accesso ai servizi

Martedì, 03 Marzo 2020

MISURE URGENTI IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19



MISURE URGENTI IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE DELL'EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19


CON DECRETO IN DATA 01/03/2020 DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI DEL 1
MARZO 2020: SONO STATE DETTATE ULTERIORI DISPOSIZIONI ATTUATIVE DEL D.L. 23 FEBBRAIO
2020, N.6, RECANTE MISURE URGENTI IN MATERIA DI CONTENIMENTO E GESTIONE
DELL’EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19
Di seguito si riportano alcune delle misure di prevenzione e informazione valevoli su tutto il
territorio nazionale contenute negli articoli 3 e 4.
Chiunque abbia fatto ingresso in Italia, a partire dal quattordicesimo giorno antecedente la data di
pubblicazione del decreto sopra richiamato, dopo aver soggiornato in zone a rischio epidemiologico,
come identificate dall'Organizzazione mondiale della sanità, o sia transitato o abbia sostato nei comuni
di cui all'allegato 1, deve comunicare tale circostanza al dipartimento di prevenzione dell'azienda
sanitaria competente per territorio nonché al proprio medico di medicina generale ovvero al pediatra di
libera scelta. Le modalità di trasmissione dei dati ai servizi di sanità pubblica sono definite dalle regioni
con apposito provvedimento, che indica i riferimenti dei nominativi e dei contatti dei medici di sanità
pubblica; in caso di contatto tramite il numero unico dell'emergenza 112, o il numero verde
appositamente istituito dalla regione, gli operatori delle centrali comunicano generalità e recapiti per la
trasmissione ai servizi di sanità pubblica territorialmente competenti.
Nelle pubbliche amministrazioni e, in particolare, nelle aree di accesso alle strutture del servizio
sanitario, nonché in tutti i locali aperti al pubblico, in conformità alle disposizioni di cui alla direttiva del
Ministro per la pubblica amministrazione n. 1 del 25 febbraio 2020, sono messe a disposizione degli
addetti, nonché degli utenti e visitatori, soluzioni disinfettanti per l'igiene delle mani.
Allegato 1
Comuni:
1)Nella Regione Lombardia:
a) Bertonico;
b)Casalpusterlengo;
c) Castelgerundo;
d)Castiglione D'Adda;
e) Codogno;
f) Fombio;
g) Maleo;
h)San Fiorano;
i) Somaglia;
j) Terranova dei Passerini.
2)Nella Regione Veneto:
a) Vo'.
Allegato 4
MISURE IGIENICHE:
Si raccomanda di mettere a disposizione in tutti i locali pubblici, palestre, supermercati, farmacie
e altri luoghi di aggregazione, soluzioni idroalcoliche per il lavaggio delle mani.
a) lavarsi spesso le mani.
b)evitare il contatto ravvicinato con persone che soffrono di infezioni respiratorie acute;
c) non toccarsi occhi, naso e bocca con le mani;
d)coprirsi bocca e naso se si starnutisce o tossisce;
e) non prendere farmaci antivirali e antibiotici, a meno che siano prescritti dal medico;
f) pulire le superfici con disinfettanti a base di cloro o alcol;
g) usare la mascherina solo se si sospetta di essere malato o si assiste persone malate.

Documenti allegati: